Esploratore

Esploratore

CONTRIBUTI FISSI INPS SCARICA

Posted on Author Kazragami Posted in Autisti


    L'INPS con apposito provvedimento ha comunicato che non procede all'invio del così detto frontespizio dal quale, in passato, era possibile generare i modelli di. La circolare INPS 13 febbraio , n. 25 indica gli importi dei contributi dovuti per il dagli iscritti alla Gestione Artigiani e Commercianti. Per tutti gli iscritti alla Gestione Artigiani e Commercianti la circolare INPS 12 febbraio , n. 27 fornisce le indicazioni operative per il. PAGAMENTO PER ARTIGIANI E COMMERCIANTI. Il pagamento del contributo minimo obbligatorio deve essere effettuato in quattro rate, alle seguenti.

    Nome: contributi fissi inps
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Gratis!
    Dimensione del file: 57.49 Megabytes

    Contributi INPS: Nuovi modelli F24 per artigiani e commercianti - Video L'Inps ha appena pubblicato sul suo sito istituzionale il messaggio datato 11 settembre Il messaggio informa tutti gli iscritti alla gestione artigiani e commercianti che per il versamento dei contributi previdenziali dovranno essere utilizzati dei "nuovi" modelli F L'Ente previdenziale ha infatti provveduto ad aggiornare la modulistica secondo le ultime disposizioni legislative in merito.

    Le motivazioni del cambiamento La predisposizione di una nuova tipologia di modello F24 si è resa necessaria, spiega sempre il messaggio dell' Inps , in quanto lo stesso Ente Previdenziale ha appena ultimato una nuova elaborazione dell'imposizione contributiva relativa proprio ai soggetti iscritti alla Gestione Artigiani e Commercianti.

    Tale circolare conteneva esattamente le indicazioni per modificare i modelli di versamento F Inoltre nel Cassetto Previdenziale gli interessati potranno visionare un prospetto di sintesi degli importi da versare a titolo di Contributi Previdenziali Inps. Non perdere le ultime news!

    Il passaggio dal regime ordinario al forfetario o viceversa, parte rispettivamente dall'ultimo di anno di applicazione dell'ordinario e dal primo anno di applicazione delle regole ordinarie. Regime forfettario e fatturazione elettronica: I contribuenti nel regime forfettario sono esonerati anche dall'obbligo fattura elettronica Hai bosogno di avere maggiori informazioni sulla fattura emessa da un forfettario?

    Come si calcola il reddito nel regime forfettario? Il calcolo per la determinazione della base imponibile per i contribuenti nel regime forfetario si effettua applicando l'ammontare dei ricavi o dei compensi percepiti, dal il nuovo limite è per tutti I ricavi e compensi relativi al reddito nel regime forfetario non sono assoggettati a ritenuta d'acconto da parte del sostituto di imposta, a tal fine i contribuenti rilasciano apposita dichiarazione dalla quale risulti che il reddito è soggetto ad imposta sostituiva.

    Le eventuali perdite avute dal contribuente nell'anno precedente, possono essere calcolate in diminuzione del reddito. Nel caso di imprese familiari, l'imposta sostitutiva è calcolata sul reddito lordo delle quote assegnate al coniuge e ai collaboratori familiari dell'impresa, ovvero, se non fiscalmente a carico qualora il titolare non abbia esercitato il diritto di rivalsa sugli stessi collaboratori, si calcola dal reddito determinato nella stessa modalità del presente comma.

    Agevolazioni fiscali e esonero obblighi: Esonerati dagli obblighi di registrazione e tenuta delle scritture contabili ma obbligo della dichiarazione dei redditi, in oltre non sono tenuti a operare ritenute alla fonte ma nella dichiarazione dei redditi devono indicare il codice fiscale del precettore dei redditi per i quali non è stata operata la ritenuta oltre che indicare l'ammontare dei redditi.

    Esonerati dall'applicazione degli studi di settore e dei parametri ma hanno l'obbligo di utilizzare i modelli approvati dall'Agenzia delle Entrate ai fini della dichiarazione dei redditi relativi all'attività svolta, esonero anche dalla fattura elettronica e dal nuovo Esterometro Pensioni Offerte Di Lavoro A beneficio di artigiani e commercianti, onde evitare spiacevoli errori, vengono indicate anche le causali di versamento corrette e le scadenze entro le quali deve essere effettuato obbligatoriamente il pagamento del dovuto.

    Inoltre, allo scopo di raggiungere la massima diffusione e conoscenza da parte di tutti i potenziali interessati, l'Inps invierà tramite posta elettronica un messaggio di Alert proprio per avvisare di visionare il proprio Cassetto Previdenziale in quanto sono presenti importanti comunicazioni ed aggiornamenti. L'Alert sarà inviato anche a tutti i professionisti o altri intermediari dovutamente delegati dagli assicurati.

    Ovviamente a questo scopo l'Inps deve possedere l'indirizzo di posta elettronica del professionista o intermediario. Diversamente non potrà provvedere al messaggio di invio dell'Alert.

    I servizi disponibili per questa categoria di lavoratori sono: Istanza di dilazione amministrativa; Richiesta di cancellazione Gestione commercianti solo per alcune categorie affittacamere, ostetriche, ecc.

    Compilazione del modello F24 Per il versamento dei contributi Inps artigiani e commercianti è necessario utilizzare i modelli F24 prestampati presenti nel cassetto previdenziale del contribuente.

    I contributi Inps dovuti alla gestione artigiani e commercianti possono essere pagati autonomamente dal contribuente mediante modello F Modello che dovrà essere compilato seguendo le sotto indicate istruzioni, relative alla compilazione della Sezione Inps del modello di pagamento. Codice Sede — Riguarda il codice numero che identifica la sede Inps presso la quale è aperta la posizione contributiva del soggetto.


    Articoli simili: